domenica 17 febbraio 2013

Effetto di più forze su un corpo rigido

Due o più forze applicate ad un punto materiale danno una forza risultante che è la somma delle forze applicate. Tutto questo è vero fino ad un certo punto, infatti constatato che
"una forza che agisce su un corpo rigido può essere spostata lungo la sua retta d'azione in un altro punto dello stesso  corpo, senza che l'effetto della forza cambi".
Possono verificarsi casi diversi tipo:
1) le forze sono applicate lungo la stessa retta d'azione;
2) le forze sono dette parallele (concordi e discordi);
3) le forze agiscono lungo rette d'azione che s'intersecano, in questo caso si dicono concorrenti.

caso 1 stessa retta d'azione    
 


caso 2 parallele concordi



caso 2 parallele discordi



 


caso 3 concorrenti (si applica la regola del parallelogramma)